Il gioco

La finalità principale del gioco è legata principalmente al piacere che produce. Per questo motivo si configura come un’attività auto motivata e possiede fin dall’inizio una qualità sociale e di scambio gioioso fra bambini e fra adulto e bambino, favorendo comportamenti di autonomia e di esplorazione. Nel gioco, che varia di intensità e di durata secondo l’età, gli aspetti cognitivi ed affettivi sono strettamente intrecciati. Il nido, offrendo spazi opportunamente predisposti, con angoli dotati di materiale specifico per diverse attività di gioco, favorisce rapporti significativi tra i bambini e con le educatrici.